nero bianco
“Dì2030”, la morning note con le notizie scelte dalla nostra redazione (settimana del 7 dicembre 2020)

La pandemia fa decollare le vendite online

A Natale il primo a festeggiare sarà il commercio elettronico. Già da alcuni mesi i report con cifre a doppia e tripla crescita si rincorrono. Secondo l’Istat nei primi 9 mesi del 2020 le vendite online sono cresciute di circa il 30%, ai danni – ovviamente – del commercio “analogico” (-13,5%), con punte del 15% per il commercio di beni non alimentari. Lo rileva l’Istat. Pare (incrociando diverse fonti) che il 70% degli italiani tra 18 e i 65 anni abbia effettuato almeno un acquisto online nell’ultimo anno. 

Un altro rapporto, realizzato da Coop, sostiene che il cosiddetto “meal delivery” nel 2020 abbia quasi quintuplicato le vendite rispetto al 2016 (poi capiremo perché come punto di riferimento si sia preso il 2016 e non il 2019, ma questa è un’altra storia).

Ma quanto vale l’eCommerce in Italia? Stando alle ultime stime del consorzio Netcomm parliamo di un comparto di 678mila imprese per 290mila lavoratori, e di cui più del 40% del fatturato viene dalla Lombardia. Nel 2020 si registra un aumento di 3,5 miliardi di euro (rispetto al fatturato 2019, però, parliamo “solo” di un +6,3%). 

Quel che è certo è che tra lockdown e chiusure varie, la pandemia è stata la scintilla di un cambiamento che si annuncia duraturo delle nostre abitudini di consumo. E teniamo bene a mente anche – perché l’economia va lette sempre su scale più ampie – che a festeggiare l’impennata dell’eCommerce sono soprattutto i cinesi: le loro esportazioni, infatti, sono cresciute nel 2020 del 21,1%: il dato più alto degli ultimi tre anni.

Cronache pandemiche

Fine delle zone rosse
Nuovo cambio di colori, in diverse regioni italiane, sul fronte della lotta al Covid 19. Da oggi, dopo la firma del ministro della Salute, Roberto Speranza, ci sono 8 regioni arancioni (rischio medio), 12 regioni gialle (rischio basso) e una sola regione rossa (rischio alto). Il quadro della situazione, in questa seconda ondata, fotografa una situazione in deciso miglioramento ma – sottolineano tutti gli esperti – bisogna continuare a rispettare le regole sul distanziamento perchè non si tratta di un “liberi tutti”. Viene sempre raccomandata prudenza e attenzione, anche per evitare eventuali ricadute e il fondato rischio di una terza ondata nelle prossime settimane. 

Intanto a Palazzo Chigi…
Ieri sera si è tenuto il vertice di maggioranza sul piano per utilizzare i 209 miliardi del Recovery Fund tra il premier Conte, il ministro dell’Economia Gualtieri, il ministro dello Sviluppo economico Patuanelli e i capigruppo. Italia Viva ha abbandonato la riunione contestando il metodo di lavoro: “Siamo contrari a sovrastrutture di centinaia di consulenti che stanno al Recovery Fund come i navigator stanno al reddito di cittadinanza”, ha detto Matteo Renzi.

Vaccini “regali”
La regina Elisabetta e il marito, il principe Filippo di Edimburgo, saranno i primi a vaccinarsi contro il micidiale virus: lo faranno con il siero Pfizer-BioNTech “nelle prossime settimane” per dare l’esempio ai britannici ed esortarli a partecipare alla più grande campagna d’immunizzazione del Paese che prenderà il via domani. 

La settimana

Stewart Butterfield, CEO di Slack
Stewart Butterfield, CEO di Slack

Trump
Le indiscrezioni sulla ricandidatura di Trump 2024 si rincorrono da tempo. L’appuntamento al 2024 però è arrivato durante un brindisi di Natale alla Casa Bianca: “Sono stati quattro incredibili anni – ha detto Trump – stiamo cercando di farne altri quattro. Altrimenti ci rivediamo tra quattro anni”. Ha sempre detto che non gli piace perdere, vuole la rivincita.

E intanto chiama il governatore della Georgia per convincerlo a cambiare l’esito del voto. Il 5 gennaio, infatti, la Georgia voterà ai ballottaggi. Un indicatore importante perché si deciderà di fatto se il Senato Usa resterà Repubblicano o se passerà ai Democratici. Sabato il presidente “uscente” Trump era in Georgia per la campagna elettorale a favore dei due candidati Repubblicani quando, secondo il Washington Post, a margine del comizio avrebbe telefonato al governatore per chiedergli di convocare una sessione speciale del parlamento e convincere i legislatori Repubblicani a scegliere grandi elettori disposti a sostenerlo. Al centro delle richieste sempre il voto via posta: Trump sostiene che molte schede siano state votate e firmate da altri. Il governatore Kemp gli ha risposto di aver già chiesto tre volte un controllo delle firme e che non è suo potere ordinarlo.

Intanto i giapponesi…
Una sonda giapponese ha riportato sulla Terra dei frammenti dell’asteroide Ryugu “in perfetto stato”. Il materiale potrebbe fornire nuove informazioni sull’origine del sistema solare.

Libra cambia nome
Mentre il progetto della nuova criptovaluta di Facebook continua ad andare avanti, tra un impedimento e l’altro, la società ha deciso di cambiare nuovamente il nome della moneta in Diem.

Grandi manovre tech
Salesforce ha comprato Slack per 27,7 miliardi di dollari. Per Salesforce si tratta dell’acquisizione più importante della sua storia ed è anche una delle operazioni più rilevanti nell’intero mercato dell’industria del software, superata solo dall’acquisto di Red Hat da parte di Ibm nel 2018.

Notizie dal mondo digitale

Investimenti spaziali
Firmato da Primo Space Fund (Primomiglio SGR) un accordo di investimento per 1,5 milioni di euro con Aiko, la startup italiana che sviluppa software di Intelligenza Artificiale per l’automazione delle missioni spaziali. 

Premi
La startup Agromateriae ha vinto il Premio Nazionale Innovazione 2020 organizzato da Pni Cube. La startup guidata dall’ad Alessandro Nanni ha superato i concorrenti nella più importante business plan competition in Italia. L’azienda produce nuovi materiali plastici dagli scarti agroindustriali, che trasforma in materie prime green al servizio dell’industria.

Sport
È nato il primo acceleratore di startup e PMI innovative focalizzato negli ambiti di sport e salute. Si chiama WeSportUp. È Promosso da Cdp Venture Capital Sgr e gestito da Sport&Salute e StartupBootcamp, coinvolgerà una trentina di aziende innovative in tre anni fornendo supporto finanziario. Ha una dotazione iniziale di 1,2 milioni di euro.

Il ritorno di Woz
45 anni dopo aver co-fondato Apple insieme a Steve Jobs, Steve Wozniak ha fondato Efforce, una nuova azienda che si occuperà di tecnologia green e blockchain. CNBC riferisce che Efforce è rimasta in modalità stealth per circa un anno ed è indicata come una piattaforma per imprese o proprietari di gruppi industriali con progetti green da finanziare.

DIAMO NUMERI

Il rapporto del Censis, riassunto in 4 punti chiave

  1. Il 90,2% degli italiani è convinto che l’emergenza e il lockdown abbiano danneggiato maggiormente le persone più vulnerabili e ampliato le disuguaglianze sociali. Il dato emerge dal rapporto del Censis sulla situazione del Paese.
  2. Italiani favorevoli alla “stretta”, al “giro di vite”, durante le festività. In vista del Natale e del Capodanno il 79,8% degli italiani chiede di non allentare le restrizioni o di inasprirle. Il 54,6% spenderà di meno per i regali da mettere sotto l’albero, il 59,6% taglierà le spese per il cenone dell’ultimo dell’anno.
  3. Per il 61,6% degli italiani la festa di Capodanno sarà triste e rassegnata. E prevale il pessimismo, “non andrà tutto bene”: il 44,8% degli italiani è convinto che usciremo peggiori dalla pandemia. Solo il 20,5% crede che questa esperienza ci renderà migliori.
  4. Il 57,8% degli italiani (il 64,7% tra gli under 34) è disposto a rinunciare alle libertà personali in nome della tutela della salute collettiva, lasciando al governo le decisioni su quando e come uscire di casa, su che cosa è possibile fare, sulle persone che si possono incontrare. E il 38,5% (il 44,6% di chi ha tra 18 e 34 anni) è pronto a rinunciare ai propri diritti civili per un maggiore benessere economico, introducendo limiti al diritto di sciopero e alla libertà di opinione.

Ancora numeri, o meglio aspettative sul fronte della ripresa. La maggior parte delle aziende prevede di tornare a una redditività pre-pandemia. Secondo un sondaggio condotto da Kantar su circa 10.400 aziende in 39 mercati, circa la metà delle imprese conta in una ripresa già durante il prossimo anno. 9 su 20, invece, non prevedono miglioramenti fino al 2022.

In agenda

  • Oggi (lunedì) i leader europei si riuniscono a Bruxelles per discutere di un ulteriore coordinamento in materia di COVID-19, cambiamenti climatici, sicurezza e relazioni esterne. Ma il vero nodo del vertice sarà la discussione sul Recovery Fund;
  • Martedì. È il 40° anniversario dell’assassinio di John Lennon;
  • Mercoledì. Sciopero dei dipendenti pubblici. Una mobilitazione indetta da Cgil, Cisl e Uil per chiedere “assunzioni, sicurezza, stabilizzazioni e rinnovo dei contratti” per funzioni centrali, funzioni locali e sanità;
  • Giovedì.  La riunione del board della Bce è l’appuntamento più atteso della settimana: è una riunione decisiva, perché è quella dedicata a prendere nuove decisioni per sostenere l’economia dell’Eurozona colpita dalla seconda ondata di coronavirus;
  • Venerdì. Istat dà i dati sulla produzione industriale a ottobre e sul mercato del lavoro nel III trimestre;
  • Fino al 13 dicembre c’è la Maker Faire Rome. In edizione digitale;
  • Sabato. Campionato di calcio e coppa del mondo di Sci.

Il podcast del direttore

L’ultima puntata de Il Buongiorno di #SostienePecora, con le notizie (spiegate) di questa settimana.

 

 


Non dimenticarti di condividere questo post!
Avevi visto?
Total
6
volte